La sicurezza prima di tutto


Scegliere un impianto antintrusione è un’operazione complessa, perché in commercio si trova una grande varietà di soluzioni tecnologiche, che devono essere accuratamente ponderate in relazione alle specificità dell’area di progetto.
L’impianto deve inoltre rispettare norme particolari, regolate dalla Norma Italiana CEI 79-3, per questo è importante affidarsi a una ditta installatrice professionale.

La SIET Impianti provvede a seguire il cliente, e le sue esigenze, durante tutte le fasi della pogettazione di un impianto antintrusione:

  • Redazione del progetto preliminare e definitivo
  • Redazione del preventivo
  • Installazione del sistema, filare o wireless
  • Azionamento e collaudo
  • Tutoring del cliente per il corretto utilizzo dell’impianto
  • Manutenzione dell’impianto

un impianto antintrusione è generalmente composto da tre parti fondamentali:

  • Rilevazione di presenze fisiche di persone all’interno di un ambiente, eseguita per mezzo di una vasta gamma di sensori e rilevatori.
  • Elaborazione dei segnali mediante una centrale d’allarme, che acquisisce i segnali provenienti dai sensori ed effettua le operazioni di azionamento dei dispositivi di allarme. Nel caso della presenza di sistemi domotici, la centrale di allarme può interagire con essi per svolgere altre funzoni di utilità quotidiana (risparmio sui riscaldamenti, simulazione presenze, ecc…)

  • Attuazione degli allarmi mediante sirene, avvisatori luminosi, combinatori telefonici ecc…

a seconda della presenza o meno di cavi di collegamento, il sistema si definisce di tipo Filare o Wireless